5 plugin fondamentali per i giornali online

 In Giornalismo, Uncategorized

Cos’hanno in comune New York Times, The Huffington Post, Il Fatto Quotidiano, Il Post, Fanpage e Resto al Sud?

La piattaforma di editoria per la gestione e la pubblicazione degli articoli: WordPress, il CMS (Content Management System) più usato al mondo.

E uno dei vantaggi di questo software – la cui prima versione è stata lanciata il 27 maggio 2003 dai fondatori Matt Mullenweg e Mike Little – è la possibilità di espanderne le funzionalità tramite i plugin, alcuni dei quali sono fondamentali per la “vita” di un magazine online.

A tal proposito, ecco la top five dei plugin che non devono assolutamente mancare:

  1. Advanced Post Types OrderWordPress è nato per la gestione dei blog, caratterizzati dal flusso cronologico dei post. Un quotidiano, però, segue logiche diverse e l’impaginazione della home segue criteri quali la rilevanza della notizia o la scelta editoriale. Con questo plugin (è a pagamento, mentre la versione gratuita si chiama semplicemente Post Types Orderè possibile gestire manualmente la posizione dei contenuti.
  2. All in One Seo Pack: Conoscete la differenza tra Titolo e Title? No? Leggete questo post. Sì? Allora, saprete quanto sia importante distinguere il titolo esterno da quello interno: perché un conto è scegliere un titolo a effetto per il lettore, un altro è individuare quello più adeguato per indicizzare al meglio l’articolo sui motori di ricerca.
  3. Contact Form 7Il giornalismo sul web è anche (e soprattutto) partecipativo. Installando e configurando questo plugin, potrete permettere al lettore d’inviare la propria segnalazione, con tanto di immagine e file.
  4. Jetpack by WordPress.comsi tratta di un pacchetto di strumenti utili per arricchire il giornale online: statistiche a portata di back-end, integrazione dei pulsanti social e per la stampa, box per permettere ai lettori di “abbonarsi” e ricevere via e-mail gli articoli, una volta pubblicati.
  5. Polldaddy Polls & Ratings: il sondaggio è una delle “call-to-action” più usate dai magazine sul web. Non si può, quindi, non avere il modo per interrogare i lettori.

E voi, quali altri plugin consigliate?

Post Consigliati

Lascia un Commento