8 tool di cui un copywriter non può fare a meno

 In Giornalismo, Uncategorized, Web 2.0

Come per ogni mestiere, anche il copywriter ha bisogno di strumenti che lo facilitino nei suoi task. No, non bastano carta e penna o Microsoft Word per scrivere un testo efficace. Ecco qualche consiglio!

Google Drive

Dimentica Word, Pages e scomodi allegati, se sei sempre connesso – cosa che dovresti – il mezzo migliore per scrivere è Google Drive, il servizio di Big G che ti permette di salvare i tuoi dati sul cloud e accedervi da qualsiasi dispositivo, completamente gratuito (a meno che tu non abbia bisogno di più spazio). L’interessante funzionalità di Drive è che ti permette di condividere i documenti con altri persone e addirittura scrivere sullo stesso file in contemporanea.

google-drive

Google Alert

Stai seguendo una notizia o un trend? Imposta una keyword su Google Alert e un’email ti avviserà ogni volta che quella keyword compare in rete.

L’Accademia della Crusca

Anche i migliori possono essere assaliti dal dubbio, e questo sito può venirti in soccorso ogni volta che hai un dubbio su apostrofi, accenti e spelling.

Google Adwords

Sappiamo che un testo deve essere ottimizzato in chiave SEO per fare in modo che Google faccia apparire nei primi risultati della ricerca il nostro sito. Quello che un copywriter deve fare è utilizzare delle parole chiave per aiutare Google nella sua ricerca, ma come può scegliere quelle giuste? Ci viene incontro il Keyword Planner di Google Adwords.

Infogr.am

Il copywriter di oggi non può limitarsi a scrivere testi, deve corredarli con delle immagini e questo tool è perfetto per creare grafici e infografiche.

infogram

Getty Images

Parlando di immagini, sai vero che non puoi usare semplicemente le immagini salvate da una ricerca su Google? Ciò di cui hai bisogno è un sito dove cercare immagini attraverso keyword. Uno dei più famosi e utilizzati è Getty Images (a pagamento, ma puoi usare gratuitamente le immagini se integrate con i credits, proprio come le vedi in questo post). Tra i tool gratuiti di consigliamo Unsplash e Morguefile.

Kapost

Se cerchi uno strumento per il project management focalizzato sul content, Kapost fa al caso tuo: questo programma ti permette di gestire ideazione, produzione, distribuzione e analisi dei contenuti e di tenere sempre sotto controllo il calendario editoriale. Consigliato dal Content Marketing Institute.

kapost

Pocket

Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo: Pocket ti consente di salvare su un tuo account dedicato una pagina web di tuo interesse per leggerla anche senza connessione. I contenuti possono essere ordinati attraverso i tag; suddivisi in articoli, immagini e video e condivisi via mail, Facebook e Twitter.

Post Consigliati
Comments
  • Smithe299
    Rispondi

    I think you have noted some very interesting points , appreciate it for the post. kfdgdfcaegegcddc

Lascia un Commento