Questo sito contribuisce
alla audience di
venerdì 20 gennaio 2017, 7:06
Ultime notizie
Ecco quali APP usare per ‘seguire’ i terremoti

Ecco quali APP usare per ‘seguire’ i terremoti

Il tragico terremoto avvenuto la scorsa notte in Centro Italia mette al centro dell’attenzione anche l’importanza delle comunicazioni via web.

In funzione di ciò, sia sull’APP Store che su Google Play sono varie le applicazioni che si possono scaricare per restare informati sugli eventi sismici in Italia e nel mondo.

Una molto funzionale è Terremoto!, progettata da Luca Morettoni, che monitora i sismi segnalati dal sito dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

“Alcuni dati visualizzati – si legge nella descrizione dell’APP – vengono rilevati direttamente dal database ISIDe dell’INGV”.

L’APP fornisce una lista cronologica dei terremoti e la distanza dal luogo in cui si trova e una mappa; inoltre, si possono attivare le notifiche per non perdere gli aggiornamenti.

Anche l’INGV ha un’APP ufficiale che mostra i dati relativi ai terremoti più recenti che avvengono sul territorio italiano e, limitatamente, agli eventi più forti, nel resto del mondo.

Nella descrizione dell’applicazione si legge che “i parametri (tempo origine, coordinate epicentrali, profondità e magnitudo) delle localizzazioni dei terremoti sono disponibili grazie al Servizio di Sorveglianza Sismica dell’INGV, attivo 24h/24, 7 giorni su 7. I parametri sono suscettibili di modifiche non appena sono disponibili nuovi dati”.

Infine, l’APP permette di visualizzare anche la sismicità italiana dal 2005 in poi, tramite la sezione Ricerca Terremoti.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*