Questo sito contribuisce
alla audience di
sabato 10 dicembre 2016, 3:42
Ultime notizie
Facebook Home: ecco tutto ciò che ci serve sapere

Facebook Home: ecco tutto ciò che ci serve sapere

HomeFacebook inaugura la primavera 2013, annunciando il suo ultimo e innovativo progetto per i sistemi Android: Facebook Home. Come spiegato da Mark Zuckerberg, il termine “Home”, supera le accezioni di casa, focolare domestico o abitazione, con cui lo si associa normalmente, per definire un nuovo Facebook, in cui le persone hanno la precedenza sulle applicazioni. Non si tratta di un nuovo Sistema Operativo modellato su Android o Symbian, ma è un’idea sviluppatasi sulla base della complice relazione tra l’uomo e la tecnologia.

Cos’è esattamente Facebook Home? E’ un’interfaccia in grado di consentire all’utente di seguire i post commentati, conoscere gli apprezzamenti degli altri utenti e ricevere notifiche, persino mentre sta svolgendo altre operazioni con il suo Smartphone.
Facebook Home non pretende di sostituireAndroid, ma interviene affinché questo Sistema Operativo diventi più completo, personalizzato in base alle abitudini dell’utente. Si tratta, nello specifico, di un connubio fra Facebook e Android, un tentativo tecnologico per rendere più completa l’esperienza dell’utente con il proprio cellulare. Per la prima volta nel mondo della telefonia, si dà precedenza alle persone piuttosto che alle applicazioni e s’intensificano i rapporti virtuali, cercando di mettere in evidenza quelli più importanti per l’utente stesso.

Grazie alla nuova funzione Cover feed, sarà possibile mettere in primo piano gli aggiornamenti più importanti degli amici più cari, evitando così che, il continuo aggiornamento della bacheca, faccia a mò di promemoria. Persino l’interazione via chat apparirà migliorata e velocizzata: immaginiamo di essere immersi nella lettura di un quotidiano sul web e di ricevere un messaggio Facebook da un amico.

Sul desktop del cellulare, apparirà una finestrella pop-up che rappresenterà l’immagine del mittente e l’anteprima del messaggio: sarà dunque possibile leggerlo contemporaneamente alla pagina web, senza rinunciare al piacere di una buona lettura.
Che ne sarà della privacy? Facebook Home non darà, rispetto a Facebook classico, informazioni sulla posizione dell’utente (a meno che non sia quest’ultimo a fornirgli l’autorizzazione), al fine di garantirgli un’esperienza più user-friendly con il proprio Smartphone, senza rinunciare all’interazione continua con la community.

Facebook Home sarà supportato, inizialmente, dallo Smartphone HTC First, commercializzato negli USA e acquistabile con $ 100 per due anni di contratto, ma secondo alcune discrezioni, è in arrivo anche in Europa.

Maddalena Cesario