Questo sito contribuisce
alla audience di
martedì 17 gennaio 2017, 7:55
Ultime notizie
Foto di persona pubblicata senza consenso su Facebook, ecco cosa si rischia

Foto di persona pubblicata senza consenso su Facebook, ecco cosa si rischia

Interessante post pubblicato su LaLeggePerTutti.it, in relazione alla questione dei rischi connessi alla pubblicazione di una foto o di un video di una persona senza consenso su Facebook (o altri social media).

Ecco le due precisazioni salienti del post:

  • “Si commette una violazione del diritto d’autore quando si pubblicano immagini o video realizzati da un altro soggetto che ne è l’autore e il relativo proprietario”.
  • “Si commette un illecito trattamento di dati personali nell’ipotesi di condivisione, sul proprio profilo Facebook, di fotografie e filmati in cui sono presenti altri soggetti senza che questi ne abbiano autorizzato la pubblicazione”.

Cosa si rischia?

Come si legge sul sito LaLeggePerTutti.it, “la legge sulla privacy punisce con la reclusione fino a due anni chi esegue un illecito trattamento di dati personali tramite internet”.

È questo, quindi, il caso di chi pubblica la fotografia del volto di un soggetto senza il suo consenso.

“La legge – precisa il sito – richiede che lo scopo della pubblicazione sia quello di trarne profitto e di arrecare un danno alla vittima, ma questa espressione è stata interpretata in senso lato dalla giurisprudenza, secondo cui è sufficiente – ai fini del reato – un semplice fastidio o un turbamento alla vittima. Insomma, il penale scatta anche senza che vi sia un danno di natura patrimoniale”.

Il reato di stalking, invece, si configura quando le immagini condivise senza autorizzazione sono di natura intima (esempi: soggetto o nudo o mentre sta compiendo un atto sessuale), causando nella vittima “un grave stato d’ansia e una incontrollabile paura che la costringe a modificare le proprie abitudini e a rivolgersi a uno psicologo”.

In questo caso la vittima può adire sia le vie legali penali che quelle civili per il risarcimento del danno.

Infine, un altro utile chiarimento: “chi ha prestato il consenso alla pubblicazione di una foto su Facebook può sempre revocarlo in qualsiasi momento. In tal caso, chi ha pubblicato l’immagine è tenuto a cancellarla”.

Quindi, prima di pubblicare un’immagine con altri soggetti protagonisti, state attenti!

Senza il loro consenso, si rischia di finire davanti al giudice…

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*