Questo sito contribuisce
alla audience di
martedì 17 gennaio 2017, 7:55
Ultime notizie
I 7 peccati capitali dei social network

I 7 peccati capitali dei social network

Le reti sociali, come spesso spiegato su questo blog, non sono luoghi ‘anarchici’ ma ci sono regole che andrebbero rispettate perché dietro a ogni profilo – sembra banale sottolinearlo ma non lo è – c’è una persona vera.

A tal proposito, ecco i 7 peccati capitali dei social network. Potrebbero tornarvi utili!

  1. Messaggero di tristezza: gli ‘amici’ dei social media spesso non sono quelli che coincidono, nel mondo reale, a quelli che si possono definire davvero tali. Quindi, meglio evitare di condividere status, canzoni e immagini tristi, quando l’umore è sotto ai tacchi. Chiamate i vostri veri amici, sì quelli in carne e ossa, o uscite con loro per sfogarvi dei vostri problemi!
  2. Cliccare ‘mi piace’ su tutte le pubblicazioni degli amici: se volete infastidire i vostri amici o porre in pericolo la vostra amicizia, il miglior modo è inondare la sua bacheca con i vostri ‘mi piace’. Siate parsimoniosi…
  3. Troll: ci provate davvero gusto a umiliare le persone sul web? Perché dovete per forza correggere chi commette un errore ortografico? Non potete semplicemente limitarvi a commentare quando reputate necessario, dicendo la vostra, senza attaccare il pensiero altrui? Anche su Facebook esiste la democrazia, ricordatelo!
  4. Seguire i profili delle ex: non è affatto una grande idea spulciare le bacheche delle vostre ex e, magari, cercare una prova del fatto che vi ricorda ancora. Evitate anche di cliccare mi piace sulle loro foto come se le steste comunicando che soffrite ancora… Siate uomini!
  5. Fare spam con i selfie: questo fenomeno è ormai considerato un segnale di esagerata autostima o di insicurezza allo stesso tempo. Decidete voi da che parte stare…
  6. Condividere troppo: sapete cos’è lo spam? Sì, è la fastidiosa condivisione sui social media di tutto ciò che vi passa per la testa. Vi molesta quando lo fa qualcun altro? Bene, allora evitate principalmente voi!
  7. Autoproclamarsi esperti: umiltà, per favore. Non date di voi l’immagine di essere saputelli. Ne guadagnerà la vostra simpatia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*