Microsoft acquisisce LinkedIn: riuscirà a far risvegliare il social network dal letargo?

 In Social Media, Uncategorized

26,2 miliardi di dollari. Questa la cifra pronta a sborsare Microsoft per l’acquisizione di LinkedIn, il popolare social network dedicato al mondo del lavoro.

Qui l’annuncio ufficiale da parte dell’azienda fondata nel 1975 da Bill Gates e Paul Allen.

Microsoft ha precisato che entrambi i brand resteranno indipendenti e che l’attuale CEO di LinkedIn, Jeff Weiner, rimarrà al suo posto, pur avendo come riferimento il pari grado di Microsoft, Satya Nadella.

Nadella, commentando l’affare, ha affermato che “il team di LinkedIn ha fatto crescere un fantastico business focalizzato sul collegamento tra professionisti in tutto il mondo” e “insieme saremo in grado di accelerare sia la crescita del social network che di Microsoft Office 365 e di Dynamics”.

L’acquisizione – la terza più costosa di sempre nel settore – dovrebbe chiudersi entro la fine di quest’anno: il contratto è stato approvato all’unanimità dai consigli di amministrazione di entrambe le società.

Due gli obiettivi di Microsoft (come si legge su WebNews.it): guidare la correlazione tra LinkedIn e Office 365; accelerare la monetizzazione dei nuovi servizi connessi da LinkedIn ai prodotti Microsoft.

Ricordiamo, infine, che più di 433 milioni di persone usano LinkedIn nel mondo per stabilire contatti professionali, trovare un lavoro o ristabilire il dialogo con i vecchi colleghi, anche se, negli ultimi tempi, sta mostrando alcuni segnali di debolezza (come raccontato in questo recente post): l’ultimo trimestre del 2015, infatti, si è chiuso con un rosso pari a 8,4 milioni di dollari.

Riuscirà Microsoft a risvegliare l’interesse verso il social network?

Post Consigliati

Lascia un Commento