Tributes.us, il ‘social network’ per ricordare chi non c’è più

 In Social Media, Uncategorized

Nell’era del web 2.0, dove la parola d’ordine è condividere, non poteva di certo mancare un sito dove chiunque può creare una pagina da dedicare a un caro che non c’è più.

L’idea può sembrare lugubre, in realtà è al passo con i tempi e il fine è nobile: l’imperitura memoria su internet.

A tal proposito si segnala la notizia dello sbarco anche negli Stati Uniti d’America di Tributes, dopo il successo ottenuto in India nel giro di poco più di un anno dal suo lancio.

Il sito dà la possibilità di pubblicare contenuti di vario genere che riguardano la biografia del defunto (testo, foto, video, audio). Inoltre, non possono di certo mancare le funzionalità ‘social’, come la possibilità di ricevere notifiche in caso di aggiornamenti, di invitare amici, ecc.

Tributes.us ha sia una versione gratis che a pagamento e può essere utilizzato da tutti coloro che avvertono la necessità di inviare un necrologio o di creare un tributo su un proprio caro, e le pagine pubblicate resteranno sul web per sempre (o meglio, per tutto quanto il tempo in cui il sito sarà online).

La particolarità del sito statunitense è l’integrazione con Usa Network Online, una rete composta da quasi 800 siti statali e comunali e 18mila micro-siti di cittadine e villaggi, così da coprire un territorio molto vasto. Ogni necrologio o tributo pubblicato dagli utenti, infatti, può ottenere molta visibilità sul sito locale dell’utente e sul sito nazionale (USAonline.us).

“Tributes.us, quindi, è un luogo per celebrare la vita di chi non c’è più, per condividere i ricordi e creare un lascito che possa rappresentare un tesoro per le generazioni future”, come ha detto Rahul Jalan, il Co-fondatore e Project Manager del sito.

E la domanda sorge spontanea: un sito del genere come sarebbe accolto in Italia?

Post Consigliati

Lascia un Commento